sabato 28 gennaio 2012

Strudel di pere e cioccolato fondente

Eccomi di nuovo qua…
Prima il terremoto e poi il mio pc impazzito hanno cercato di ostacolare in ogni modo questa pubblicazione ma finalmente (un po’in ritardo..) sono riuscita a postare questa ricetta che, essendo io reduce da un ricco buffet di strudel, mi sembrava carina da sperimentare. Si tratta di una piccola variante dello strudel classico.

Strudel di pere e cioccolato fondente
Ingredienti
 
Per la pasta:
250 g di farina
1 uovo
1 presa di sale
2 cucchiai di olio
mezzo bicchiere d’acqua (circa)
un po’ di olio

Per il ripieno:
950 g di pere Kaiser (circa 5 pere, il peso indicato è il peso delle pere già pulite)
100 g di cioccolato fondente tagliato a pezzettini piccoli
30 g di burro
70 g di zucchero
150 g di pangrattato
burro molto morbido per pennellare
zucchero a velo


Setacciare la farina sulla spianatoia e mescolare con l’uovo, il sale e l’olio. Aggiungere lentamente l’acqua necessaria ad ottenere una pasta non troppo consistente. Successivamente lavorare l’impasto con forza fino a far sì che non si attacchi più; quanto più a lungo si lavora l’impasto tanto più fine si potrà spianare la sfoglia per lo strudel. Formare una palla, ungerla con un po’ di olio, coprire e lasciar lievitare per almeno 30 minuti.
Nel frattempo pulire le pere. Sciogliere il burro in una padella grande e rosolare il pangrattato fino ad ottenere un colore dorato. Con un mattarello, su un canovaccio infarinato, stendere la pasta formando una sfoglia sottile e, passando le palme delle mani sotto la sfoglia, muoverle delicatamente dal centro verso le estremità fino a far diventare la sfoglia sottilissima. Trasferire la pasta sulla carta da forno (appoggiata sul canovaccio) e pennellarne la superficie con un po’ di burro morbido. Cospargere nella parte centrale della sfoglia il pangrattato e distribuirvi sopra le pere tagliate a fettine molto sottili e il cioccolato a pezzetti. Cospargere con lo zucchero. Arrotolare la sfoglia e sovrapporre la pasta nella parte sommitale servendosi del canovaccio; chiudere le estremità. Disporre lo strudel su una teglia da forno e pennellare la pasta con abbondante burro morbido.
Cuocere nel forno preriscaldato a 180° per 40 minuti, fino ad ottenere un colore dorato. A piacere cospargere lo strudel ancora caldo con zucchero a velo.

La ricetta è tratta dal libro “Specialità delle dolomiti” di Maria Gruber e modificata da me.

2 commenti:

  1. Benvenuta e auguroni per questa tua nuova avventura ;-)

    RispondiElimina
  2. Grazie mille Lucia!!!!E' una grande soddisfazione!! =D

    RispondiElimina